Opzione di proroga al 16.01.2024 del pagamento del II acconto delle Imposte dirette

Opzione di proroga al 16.01.2024 del pagamento del II acconto delle Imposte dirette
← Torna a News - Pubblicato il 09/11/2023
Il D. L. n. 145 del 18.10.2023, reso noto sulla Gazzetta Ufficiale n. 244 del 19.10.2023, ha posticipato il pagamento del secondo acconto di tutte le imposte dirette (come IRPEF, cedolare secca, forfettari) dal 30.11.2023 al 16.01.2024 per le aziende e i professionisti.

Questo rinvio al 16.01.2024 per la seconda rata degli acconti d’imposta, che derivano dal modello dichiarativo 2023, riguarda i titolari di partita IVA che nel 2022 hanno dichiarato ricavi o compensi non superiori a € 170.000.

Questa proroga, valida solo per l’anno fiscale 2023, si applica a tutte le tasse risultanti dalla dichiarazione dei redditi, ad eccezione dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi assicurativi INAIL, che devono essere versati entro il 30.11.2023.

Rientrano in questa proroga, oltre all’IRPEF, l’imposta sostitutiva per il regime di vantaggio e per il regime forfetario, la cedolare secca sulle locazioni di immobili abitativi, l’IVIE e l’IVAFE, la tassa etica e l’imposta sostitutiva per compensi da ripetizioni.

Sono esclusi da questo rinvio i titolari di partita IVA che nel 2022 hanno dichiarato ricavi o compensi superiori a € 170.000, le persone fisiche non titolari di partita IVA (soci e associati trasparenti), nonché i soggetti diversi dalle persone fisiche (società di capitali, società di persone, enti commerciali e non commerciali), per i quali la data di pagamento rimane fissata al 30.11.2023.

La seconda rata degli acconti può essere pagata in un’unica soluzione il 16.01.2024 o in 5 rate mensili di pari importo, a partire dal 16.01, con scadenza il giorno 16 di ogni mese. Sugli importi delle rate successive alla prima devono essere applicati gli interessi al tasso del 4% annuo.

Per ricevere maggiori informazioni su questa notizia, compila il modulo sottostante



    Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto. Consenso esplicito secondo il GDPR 679-2016.

    Altri articoli

    NEWS | 11 Giugno 2024

    Versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi relativi al 2023: Scadenze, Slittamento e Rateazioni

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 10 Marzo 2024

    Proroga versamento rate rottamazione

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 7 Marzo 2024

    Compensazione orizzontale: vincoli e limiti nell’utilizzo di crediti tributari

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 29 Febbraio 2024

    Lipe IV trimestre da inviare entro la data odierna (29.2.2024)

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 6 Settembre 2023

    In arrivo TRANSIZIONE 5.0

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    Condividi sui social