Altre novità 2022: bonus psicologo, tetto contante e asseverazioni…

Altre novità 2022: bonus psicologo, tetto contante e asseverazioni…
← Torna a News - Pubblicato il 20/02/2022
ANTEPRIMA NOTIZIA

Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico. Spese per asseverazioni e visti, sostenute dal 12 novembre al 31 dicembre 2021, detraibili per tutti i bonus edilizi diversi dal superbonus 110%. Via libera al bonus psicologo, che potrà arrivare fino a 600 euro a persona. Sanatoria per le sanzioni relative al modello CU per i periodi d’imposta dal 2015 al 2017. Estensione ai bilanci 2021 della possibilità di sospendere gli ammortamenti delle immobilizzazioni materiali e immateriali. Sospensione adempimenti per perdite fino al 31.12.2021. Proroga di 6 mesi per i beni da bonus investimenti. Proroga termini per agevolazione prima casa. Alcune novità da Milleproroghe in fase di conversione.

 

NOTIZIA

Sospensione ammortamenti

Anche per l’esercizio 2021 i soggetti che adottano i principi contabili nazionali hanno la facoltà di sospendere fino a un massimo del 100% l’ammortamento per i beni materiali e immateriali la cui utilizzazione è limitata nel tempo. Coloro che decidono di esercitare tale deroga dovranno destinare un importo pari agli ammortamenti sospesi a una riserva indisponibile utili, o riserve di utili o altre riserve patrimoniali. Nella nota integrativa vanno indicati su quali immobilizzazioni e in che misura gli ammortamenti sono stati sospesi, le ragioni della deroga e i riflessi sulla situazione patrimoniale ed economica.

 

Tetto contanti

È stato approvato un emendamento che riporta a 2.000 euro il tetto all’uso del contante per il 2022.
Il limite, stando all’attuale normativa, tornerà a 1.000 euro dal 1° gennaio 2023.

 

Regime semplificato autorizzazioni suolo pubblico

È passato anche un emendamento che proroga al 30 giugno 2022 il regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico (o ampliamento) da parte di esercenti attività di pubblici esercizi (bar e ristoranti, ecc.). In base a tale regime, per l’emanazione del provvedimento finale, è sufficiente una semplice domanda per via telematica all’ufficio competente dell’ente locale, con allegata la sola planimetria e senza applicazione dell’imposta di bollo.

 

Spese e visti di conformità

È stato approvato anche un emendamento che chiarisce che, per tutti i bonus edilizi diversi dal superbonus 110%, sono detraibili anche le spese per asseverazioni e visti sostenute dal 12 novembre 2021 al 31 dicembre 2021.
La norma ufficializza quanto già affermato dall’Agenzia delle Entrate.

 

Bonus psicologo

Viene istituito il bonus psicologo.
Il contributo coprirà le spese relative a sessioni di psicoterapia fruibili presso specialisti privati regolarmente iscritti all’albo degli psicoterapeuti. Sono escluse dalla platea dei potenziali beneficiari le persone fisiche con ISEE superiore a 50.000 euro.
Il contributo avrà un importo massimo di 600 euro a persona e sarà parametrato alle diverse fasce ISEE al fine di sostenere le persone con ISEE più basso.
Le modalità di presentazione della domanda per accedere al contributo, l’entità dello stesso e i requisiti, anche reddituali, per la sua assegnazione saranno stabiliti con decreto del Ministro della salute.

 

Sanatoria sanzioni certificazione unica

Si introduce una sanatoria per le sanzioni relative al modello CU per i periodi d’imposta dal 2015 al 2017. Viene previsto che nei casi di tardiva o errata trasmissione delle certificazioni uniche concernenti somme e valori corrisposti riferiti ai periodi d’imposta 2015, 2016 e 2017, le sanzioni previste non si applicano se la trasmissione della corretta certificazione è effettuata entro il 31 dicembre del secondo anno successivo alla scadenza ordinaria.

 

Bonus cuochi professionisti

Si proroga il credito d’imposta per i cuochi professionisti.
Previsto inizialmente fino al 30 giugno 2021, il bonus viene ora esteso fino al 31 dicembre 2023.
Si ricorda che l’agevolazione spetta ai cuochi professionisti impiegati presso alberghi e ristoranti sia come lavoratori dipendenti sia come lavoratori autonomi con partita IVA (anche nei casi in cui non siano in possesso del codice ATECO 5.2.2.1.0).
Il credito d’imposta copre fino al 40% delle spese sostenute:
– per l’acquisto di macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari;
– per l’acquisto di strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione;
– per la partecipazione a corsi di aggiornamento professionale,
Il bonus spetta fino ad un massimo di 6.000 euro può essere ceduto ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.
Le modalità di attuazione dovranno essere definite con provvedimento.

 

Perdite di esercizio

Per le perdite emerse nell’esercizio in corso alla data del 31 dicembre 2021 non si applicano:
– gli articoli del codice civile i quali dispongono che qualora il capitale sia diminuito di oltre un terzo in conseguenza di perdite, gli amministratori devono senza indugio convocare l’assemblea per gli opportuni provvedimenti.
Pertanto il termine entro il quale la perdita deve risultare diminuita a meno di un terzo è posticipato al quinto esercizio successivo.

 

Bonus Investimenti

Si proroga di 6 mesi – dal 30 giugno al 31 dicembre 2022 – il termine per la conclusione degli investimenti “prenotati” entro il 31 dicembre 2021. Si tratta degli investimenti per i quali, entro il 31 dicembre 2021, l’ordine sia stato accettato dal venditore e siano stati pagati acconti per almeno il 20% del costo.
Grazie a questo correttivo, per gli investimenti “prenotati” entro il 31 dicembre 2021, che saranno conclusi entro il 31 dicembre 2022, continueranno a essere applicate le aliquote del credito di imposta in vigore nel 2021, più vantaggiose rispetto a quelle del 2022.

 

Termini agevolazioni prima casa

Viene esteso fino al 31 marzo 2022 la sospensione dei termini per le agevolazioni prima casa.
In particolare, i termini oggetto di sospensione sono i seguenti:
– il termine di 18 mesi dall’acquisto della prima casa, per il trasferimento della residenza nel Comune in cui si trova l’immobile acquistato;
– il termine di un anno (decorrente dall’acquisto agevolato) entro il quale il contribuente che ha ceduto l’immobile acquistato con i benefici prima casa nei 5 anni successivi deve procedere all’acquisto di altro immobile da destinare a propria abitazione principale, richiesto per non decadere dal beneficio originaria in caso di cessioni avvenute entro 5 anni dall’acquisto;
– il termine di un anno entro il quale il contribuente che abbia acquistato un immobile da adibire ad abitazione principale deve procedere alla vendita dell’abitazione ancora in suo possesso.

Per ricevere maggiori informazioni su questa notizia, compila il modulo sottostante



    Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto. Consenso esplicito secondo il GDPR 679-2016.

    Altri articoli

    NEWS | 11 Giugno 2024

    Versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi relativi al 2023: Scadenze, Slittamento e Rateazioni

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 10 Marzo 2024

    Proroga versamento rate rottamazione

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 7 Marzo 2024

    Compensazione orizzontale: vincoli e limiti nell’utilizzo di crediti tributari

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 29 Febbraio 2024

    Lipe IV trimestre da inviare entro la data odierna (29.2.2024)

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    NEWS | 9 Novembre 2023

    Opzione di proroga al 16.01.2024 del pagamento del II acconto delle Imposte dirette

    Aumento del tetto contante a 2.000 euro per il 2022. Proroga al 30 giugno del regime semplificato autorizzativo per l’occupazione di suolo pubblico.

    di Studio GV Consulting
    Condividi sui social