Internazionalizzazione delle imprese: verso la riapertura del Fondo SIMEST

Internazionalizzazione delle imprese: verso la riapertura del Fondo SIMEST
← Torna a Bandi - Pubblicato il 15/07/2021
ANTEPRIMA NOTIZIA

Arrivano segnali positivi per una prossima riapertura del Fondo Simest per l’internazionalizzazione delle imprese. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, approvato dall’Ecofin il 13 luglio, ha stanziato 1,2 miliardi di euro per il Fondo 394 e il Ministero degli Affari Esteri è già al lavoro per permettere alle imprese di tornare a fare domanda di contributo, dopo la chiusura anticipata lo scorso 4 giugno. Inoltre, il Ministero si è impegnato ad offrire un contributo per rafforzare questo strumento di finanza agevolata nell’ambito del Patto per l’Export, realizzando una piattaforma privilegiata per orientare l’export italiano in coerenza con la duplice, indifferibile transizione verde e digitale.

NOTIZIA

Che cos’è il Fondo SIMEST per l’internazionalizzazione

E’ un Fondo multimisura in vigore ormai da anni che concede finanziamenti agevolati a sostegno dei progetti di internazionalizzazione delle imprese italiane, grazie a sette distinte linee intervento a supporto della partecipazione a fiere internazionali, mostre e missioni di sistema (anche in Italia):

– inserimento commerciale in nuovi mercati esteri;

– inserimento in azienda di figure come i Temporary Export Manager (TEM), i digital manager e gli innovation manager;

– sviluppo dell’e-commerce;

– realizzazione di studi di fattibilità collegati a investimenti esteri;

– programmi di assistenza tecnica;

– patrimonializzazione delle imprese.

Un ampio set di strumenti, insomma, che copre praticamente tutti i principali aspetti che possono interessare un’impresa nel suo percorso di internazionalizzazione.

Quando riapre?

A differenza di altri interventi previsti dal Piano, la linea sull’internazionalizzazione può essere immediatamente operativa, dato che il Fondo esiste già e serve solo trasferire le risorse. Pertanto, entro il terzo trimestre 2021 si prevede l’adozione di due provvedimenti di rifinanziamento:

– uno, per un importo di 400 milioni di euro, per la componente a contributo del Fondo;

– uno per un importo di 800 milioni di euro, per il finanziamento di iniziative di internazionalizzazione delle PMI tramite prestiti agevolati.

Per ricevere maggiori informazioni su questa notizia, compila il modulo sottostante



    Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto. Consenso esplicito secondo il GDPR 679-2016.

    Altri articoli

    BANDI | 23 Giugno 2024

    Bando UNIONCAMERE Piemonte

    Il bando persegue l'obiettivo di sostenere la capacità innovativa delle PMI per rafforzarne la competitività sui mercati nazionale e internazionale.

    di Studio GV Consulting
    BANDI | 20 Giugno 2024

    Bando FONDO ARTIGIANATO

    Condividi sui social

    di Studio GV Consulting
    BANDI | 19 Giugno 2024

    Bando UNIONCAMERE Lombardia

    Il bando persegue l'obiettivo di sostenere la capacità innovativa delle PMI per rafforzarne la competitività sui mercati nazionale e internazionale.

    di Studio GV Consulting
    BANDI | 18 Giugno 2024

    Bando in Lazio

    Il bando persegue l'obiettivo di sostenere la capacità innovativa delle PMI per rafforzarne la competitività sui mercati nazionale e internazionale.

    di Studio GV Consulting
    BANDI | 17 Giugno 2024

    Bando FORTE

    Condividi sui social

    di Studio GV Consulting
    Condividi sui social